TOLO Green

15 anni di investimenti nel mondo delle energie rinnovabili
10 anni di sperimentazione e sviluppo delle microalghe

TOLO Green è una Società del Gruppo TOLO, fondata nel 2009 da Gilberto Gabrielli, dedicata allo sviluppo e alla gestione di investimenti nella progettazione e generazione di Energia da fonti Rinnovabili.

I padiglioni dei paesi all’Expo 2020 Dubai decidono di rimanere aperti per un’ora in più per accogliere l’aumento delle visite
Parlano di noi su RAI TG3 Sardegna “Buongiorno Regione”
SPIRI PLANT
Le tue piante cresceranno in bellezza e colore

Vi presentiamo il nostro staff a EXPO 2020 DUBAI

MICROALGHE

Da 10 anni la Società ha avviato lo sviluppo di attività nel settore della innovazione in produzione biologica nel settore delle microalghe. Le microalghe hanno un incredibile potenziale per il mondo. A seconda dei nutrienti utilizzati, permettono di scegliere una tipologia di microalga a seconda del target di utilizzo: una certa gamma può nutrire l’uomo, un’altra gli animali oppure essere impiegata per ripristinare lo stato naturale il suolo.

ENERGIE RINNOVABILI

TOLO Green è impegnata nel mercato delle energie Fotovoltaiche, Geotermiche e del Biogas.

I nostri Impianti

L’alga Spirulina

La produzione

Zero Impact Production

La produzione di microalghe è in grado di essere completamente sostenibile secondo i più avanzati criteri internazionali. Si limita così al massimo il consumo d’acqua, in un processo in cui ogni passaggio è in serie a quello successivo.

Fotovoltaico

Gli impianti realizzati hanno prodotto dal 2009 più di 22 milioni di kWh l’anno e hanno consentito di evitare, da allora per ogni anno di attività, l’emissione in atmosfera di circa 9000 tonnellate di anidride carbonica e il consumo di oltre 1400 tonnellate equivalenti di petrolio.

Tecnologie per un mondo pulito

La sostenibilità è il concetto guida dei nostri impegni. La tecnologia impiegata comporta bassi consumi e mezzi di produzione rinnovabili: l’energia solare viene utilizzata per la coltivazione di microalghe, abbattendo il consumo d’acqua per la coltivazione.